sabato 6 febbraio 2016

Yogurt fatto in casa senza yogurtiera




Yogurt fatto in casa senza yogurtiera!
Dopo il primo tentativo della settimana scorsa, fallito miseramente a causa del latte non sufficientemente caldo, stavolta è riuscito alla perfezione ed è bello compatto!
L'idea dei barattolini l'ho presa da un'amica!
Con un litro di latte ho riempito 7 barattolini di circa 150 gr.
Slurp!!!


E' semplicissimo, io l'ho preparato così...
1 litro di latte intero e un vasetto di yogurt bianco sempre intero (125-150 gr.) la marca è ininfluente. Lo yogurt dovrebbe contenere i fermenti 'Lactobacillus e Streptococcus' sinceramente non so se questo sia importante.
Ho portato ad ebollizione il latte e quando iniziava a salire la schiuma, ho spento il gas ed ho lasciato intiepidire ma non troppo ed ho fatto la prova mignolo... inserendolo devi sentire caldo ma che non scotti.
Appena raggiunta questa temperatura (su internet 38 max 40°) ho tolto la panna, poi ho versato lo yogurt in una ciotola di plastica ho aggiunto qualche cucchiaio di latte ed ho mescolato bene poi ho versato il rimanente latte. Ho chiuso bene la ciotola con il suo coperchio, l'ho avvolta in un plaid e l'ho lasciata riposare lontano da correnti d'aria per 8 ore.
Ricorda che i batteri sono permalosi e freddolosi, non vogliono essere disturbati e amano stare al caldo
Trascorse le 8 ore puoi aprire la ciotola e se ti è andata bene avrai uno yogurt bello compatto che durerà 1 o 2 settimane.
Conservane un vasetto ti servirà per riprodurlo più volte (non so esattamente quante).
Buona produzione!

Valle Aurelia - inizio lavori Centro Commerciale

Da qualche giorno sono iniziati i lavori... ed io non ho resistito all'idea di immortalare questo momento!

domenica 6 dicembre 2015

Knit loom - telaietti circolari

Anch'io rapita dal magico mondo dei telaietti!
Circa 10 giorni fa li ho ordinati qui e dopo quattro giorni sono arrivati...


Il kit comprende 4 telai circolari di diverse misure + un ago di plastica e un uncino per lavorare.
Non vedevo l'ora di provare ed ho constatato che è davvero semplice usarli, il lavoro scorre veloce, l'unico accorgimento è che vanno usati filati grossi del tipo da lavorare con i ferri del numero 8.
In questa foto il 'punto inglese' uno dei punti base ma ne esistono molti altri che ho intenzione di provare e poi come suggerisce maestraGìgì 
voglio preparare dei piccoli campioni dei punti con relativi disegni e raccoglierli in un quaderno ad anelli nelle buste di plastica trasparenti.

mercoledì 25 novembre 2015

Chiacchierino ad ago - orecchini

La mia attuale fissazione... sarà perchè non serve tantissimo materiale, sarà perchè si possono fare in un tempo relativamente breve, certo a seconda della difficoltà, sarà perchè ho trovato tanti modelli carini... insomma adoro fare orecchini!
Questi sono gli ultimi in ordine di tempo...